Lavoro, lavoro e duro lavoro

Oggi la terra non era in tempera, ma era ancora umida in profondità per il temporale dell’altro giorno. Abbiamo preferito non lavorarla e aspettare che si asciughi. Nel frattempo il lavoro non manca. Oggi abbiamo spostato una raccolta per l’acqua, completato le pacciamature con paglia nei bancali e piantumato il primo albero del futuro arboreto. In ogni caso il lavoro più duro di oggi è stato spostare venti carriole e più di letame e distribuirlo lungo le curve di livello che lavoreremo nei prossimi giorni. La terra coltivata in modo convenzionale si impoverisce e perde gran parte della materia organica. La terra “s’è sciapìta”, come si dice qua, e noi mettiamo carriole e carriole di letame per nutrire la terra impoverita.

Spalare letame 1

Spalare letame 2


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...